domenica 18 marzo 2018

Grazie a tutti coloro che collaborano e sostengono in vari modi l’Associazione “Costruire Insieme” permettendole di realizzare tanti progetti per bimbi e poveri del Madagascar.

Grazie a chi si impegna nel sostegno a distanza con una cifra che permette studio e sopravvivenza ai nostri tsara zaza. Grazie a chi con piccole o grandi offerte ci assiste nei progetti permettendoci di raggiungere magnifici risultati.

Grazie per il 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018 alla parrocchia di San Paolo di Biella, ad Alessandra Sasia, ad Antonino, a Gabriella, ai coniugi Bonardi, a don Ramella, a Gianni Comoglio.

Grazie al Priorato Templare “Saint-Clair des Rives” della Valle d’Aosta, alla Fondazione Akbaraly, all’Associazione Educare Insieme dell’Istituto Sociale di Torino, alle scuole di Montanera e di San Michele Mondovì, alla band “I Nuovi Solidi” di Sanremo, al Rotary Club di Mondovì.

Grazie ai fratelli Galliano, alla signora Aragno, a Carla e Carlo, a Mara e Carlo, a Vilma sua cugina e le sue amiche, a Luca Borsarelli, alla famiglia Bocchiardo, alla signora Simondi, a Mario Manfredi e Ada Prucca, al parroco e ai parrocchiani della parrocchia dei Santi Cosma e Damiano di San Damiano d’Asti, ai coniugi Gobetti, a coloro che hanno donato offerte in memoria del papà di Laura per i bambini di Tsara Zaza, al parroco e ai parrocchiani di San Michele Mondovì, al dr. Carlo Castiglione, ai codomini del condominio Leopardi di Mondovì e ai ragazzi under 12 di Morozzo per le offerte in memoria di Domenico Marchisio, alla Signora Laura Lanza in memoria di Renzo Lanza e al dr. Mosè Lisci.

Grazie a don Filippo, parroco della chiesa di S. Paolo di Biella e padre Roberto, responsabile per le Missioni giovanili del Piemonte e della Valle d'Aosta, che hanno condiviso con noi un'esperienza a Tsara Zaza e ci sostengono nei nostri progetti; alla nostra amica Lidia di Courmayeour.

E infine grazie al lavoro di Richard, nostro generoso programmatore, che permette a tutti voi di essere informati sull’attività dell’Associazione.

A tutti rinnoviamo il nostro grazie perché credono in “Costruire Insieme”. Tutti saranno ripagati con un interesse altissimo: la possibilità di vita per chi altrimenti non avrebbe speranza.